SOSPENSIONE RISCOSSIONE 2020: NOTIFICHE PROROGATE AL 2022

SOSPENSIONE RISCOSSIONE 2020: NOTIFICHE PROROGATE AL 2022

SOSPENSIONE RISCOSSIONE 2020: NOTIFICHE PROROGATE AL 2022

SOSPENSIONE RISCOSSIONE 2020: NOTIFICHE PROROGATE AL 2022

Con l’intervento varato dal Consiglio dei Ministri mediante apposito decreto legge, è previsto lo slittamento al 2021 di molteplici attività che riguardano la riscossione di imposte e contributi.

SOSPENSIONE TERMINI DI VERSAMENTO

La prima modifica riguarda l’estensione della sospensione dei termini per il versamento delle somme dovute a seguito di cartelle di pagamentoaccertamenti esecutivi e avvisi di addebito dell’INPS: la data del 15 ottobre prevista dal D.L. n. 18/2020 è stata spostata al 31 dicembre prossimo.

Quindi, per questi versamenti occorre procedere in unica soluzione entro il 31 gennaio dell’anno prossimo, dal momento che la norma richiede l’esecuzione dell’adempimento “entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione”; per quanto riguarda gli accertamenti esecutivi, la sospensione opera soltanto per gli atti per i quali l’ente impositore ha già provveduto all’affidamento in carico all’agente della riscossione.

Beneficiano del differimento della sospensione anche i pignoramenti presso datori di lavoro ed enti di previdenza per stipendi e pensioni, che restano così bloccati sino al prossimo 31 dicembre.

Nessun differimento, invece, per i versamenti dovuti a seguito dei diversi provvedimenti concernenti “rottamazioni” e “saldo e stralcio”: la scadenza per le rate scadenti nel 2020 e non onorate resta, almeno per ora, fissata al 10 dicembre 2020.

DECADENZA RATEAZIONI

Slitta al 31 dicembre anche la modifica concernente la decadenza dalle rateazioni: relativamente ai piani di dilazione, in essere alla data dell’8 marzo 2020, e ai provvedimenti di accoglimento emessi con riferimento alle richieste presentate fino al 31 dicembre 2020, la decadenza dalle rateazioni avviate con l’Agenzia delle Entrate-Riscossione si determina in caso di mancato pagamento, nel periodo di rateazione, di dieci rate, come previsto dall’art. 19 del D.P.R. n. 602/1973.

PROROGA NOTIFICHE

I termini di decadenza e prescrizione in scadenza nel 2020 per la notifica degli atti in questione sono prorogati al 31 dicembre 2022,  come previsto  dal decreto legge all’art. 12, comma 2, D.Lgs. n. 159/2015.