AGRICOLTURA: LE NUOVE PROPOSTE DELLA COMMISSIONE UE

AGRICOLTURA: LE NUOVE PROPOSTE DELLA COMMISSIONE UE

AGRICOLTURA: LE NUOVE PROPOSTE DELLA COMMISSIONE UE

Durante la riunione informale dei ministri dell’Agricoltura dell’Unione Europea a Praga, Janusz Wojciechowski, commissario Ue, ha annunciato che nel secondo semestre del 2023 sarà presentata una proposta per l’inquadramento delle nuove tecniche di “editing” del genoma.

La commissione Ue vuole regolamentare l’utilizzo di nuove biotecnologie per l’agricoltura e lo stop ai dazi sui fertilizzanti. Il commissario europeo all’agricoltura ha spiegato che la proposta si baserà su un solido studio d’impatto e che l’obiettivo è evitare qualsiasi pericolo per la salute pubblica, l’ambiente e gli interessi economici degli agricoltori. Durante la riunione ministeriale informale, Mykola Solskyi, ministro dell’Agricoltura dell’Ucraina, ha fatto il punto sull’applicazione dell’accordo, siglato a luglio, con la mediazione dell’Onu e della Turchia che ha consentito la ripresa delle esportazioni dai porti sul Mar Nero. A causa dell’occupazione russa di diversi porti ucraini occorrono vie alternative per il trasporto dei prodotti agroalimentari, pertanto il ministro ucraino richiede il rafforzamento dei “corridoi della solidarietà ”aperti all’interno della Ue. La richiesta sarà trattata il 26 settembre nel corso della sessione ufficiale del Consiglio Agricoltura.

ASCOLTA IL PODCAST!

Infine, i ministri hanno affrontato anche la questione dell’aumento eccezionale dei prezzi dei fertilizzanti e dei rischi di carenza dovuti alla contrazione dell’attività delle industrie a causa dell’aumento delle quotazioni del gas. Il commissario Ue all’Agricoltura ha fatto sapere che è allo studio la soppressione dei dazi doganali esistenti sulle importazioni dai paesi terzi. Inoltre, si punta a un accordo con il Canada per l’aumento delle forniture di ammoniaca alla Ue.

GUARDA IL VIDEO!