ASSUNZIONI LAVORATORI OVER 50, perché al datore di lavoro conviene

ASSUNZIONI LAVORATORI OVER 50, perché al datore di lavoro conviene

ASSUNZIONI LAVORATORI OVER 50, perché al datore di lavoro conviene

Il datore di lavoro che assume, anche a tempo determinato, un lavoratore sopra i 50 anni di età in stato di disoccupazione ha diritto aduno sgravio contributivo sugli oneri INPS e INAIL pari al 50%. I lavoratori ultracinquantenni devono da oltre 12 mesi: aver perso il posto di lavoro (anche a seguito di dimissioni) o cessato un’attività autonoma; aver presentato la Dichiarazione di Immediata Disponibilità – DID al lavoro o la domanda di NASPI. Inoltre il lavoratore in questione non deve essere stato licenziato, negli ultimi 6 mesi. L’agevolazione si applica a diverse tipologie contrattuali,a tempo pieno o part-time e consiste in pratica, in una riduzione al 50% (100% in caso di donne assunte nel biennio 2021/2022)dei contributi INPS a carico del datore di lavoro e dei contributi INAIL per la durata di:

– 12 mesi in caso di rapporto di lavoro a tempo determinato;
– 18 mesi in caso di rapporto di lavoro a tempo indeterminato;
18 mesi se si procede alla trasformazione a tempo indeterminato di assunzioni 

Lascia un commento