CALDO RECORD, APICOLTURA IN CRISI: PRODUZIONE DI MIELE IN CALO

CALDO RECORD, APICOLTURA IN CRISI: PRODUZIONE DI MIELE IN CALO

CALDO RECORD, APICOLTURA IN CRISI: PRODUZIONE DI MIELE IN CALO

L’apicoltura abruzzese, a causa della siccità e del caldo improvviso, sta vivendo un calo nella produzione di miele del 50% negli ultimi cinque anni.

A lanciare l’allarme è il comparto degli apicoltori, i quali denunciano la preoccupazione delle fioriture che sono passate da 15/20 giorni a 7 giorni. Infatti, i fiori sbocciano troppo presto e appassiscono molto in fretta a causa delle temperature troppo alte che bruciano le piante. A tutto questo, si aggiunge anche il problema della sovrapposizione delle fioriture, con le api che non fanno in tempo a raccogliere tutto il polline prodotto e che quindi viene disperso.

ASCOLTA IL PODCAST!

Di conseguenza, sia i piccoli insetti che gli apicoltori fanno molta più fatica ed il guadagno è sceso della metà. A peggiorare la situazione c’è il caro carburante e l’aumento dei prezzi dei prodotti necessari alla produzione, come i vasetti e i coperchi. Infine, la perdita del polline porta un danno gravissimo anche all’ambiente, visto che il lavoro più importante delle api è proprio l’impollinazione di piante da fiore e frutto dell’intero ecosistema.

GUARDA IL VIDEO!