MODELLO RED 2023: ECCO LA SCADENZA E CHI DEVE PRESENTARLO

MODELLO RED 2023: ECCO LA SCADENZA E CHI DEVE PRESENTARLO

MODELLO RED 2023: ECCO LA SCADENZA E CHI DEVE PRESENTARLO

Come ogni anno, si è aperta la campagna RED, cioè quel momento in cui i pensionati devono presentare a INPS una specifica dichiarazione dei redditi perché ricevono prestazioni legate al reddito, come l’Assegno Sociale. Ma per quest’anno, c’è anche una novità.

Con il messaggio INPS n. 4401, l’Istituto comunica di aver avviato, a partire dal 1° dicembre, la campagna Solleciti Dichiarazione RED e sarà messa a disposizione dei cittadini una video guida personalizzata e interattiva. Il modello RED è una speciale dichiarazione dei redditi che devono presentare alcuni pensionati che ricevono prestazioni collegate al reddito, come l’Assegno Sociale, la Pensione Sociale, le Maggiorazioni. Questi pensionati devono presentare il modello RED ogni anno per dichiarare a INPS di avere ancora i requisiti per queste prestazioni. Per il modello RED 2023, la scadenza è il 28 febbraio 2023. In genere, però, chi presenta una dichiarazione dei redditi tramite modello 730 o modello redditi persone fisiche non è tenuto a presentare anche il modello RED, a meno che non debba dichiarare redditi diversi.

ASCOLTA IL PODCAST!

Inoltre, non sono tenuti alla dichiarazione i pensionati che non hanno subito nessuna variazione reddituale nell’anno appena passato oppure che ricevono soltanto redditi da pensione, che a loro volta sono rimasti invariati. Visto che le situazioni possono essere diverse da persona a persona, INPS ha deciso di realizzare una video guida interattiva e personalizzata per ogni pensionato. Quest’ultima è stata realizzata nell’ambito del progetto PNRR 014 ed è personalizzata perché è già in possesso di alcune informazioni: il nome di battesimo, il sesso del destinatario e i redditi da comunicare per i titolari delle prestazioni collegate al reddito più diffuse (quattordicesima, integrazione al minimo, maggiorazione sociale, assegni al nucleo familiare, importo aggiuntivo).

Nello specifico il video spiega come: adempiere all’obbligo di dichiarazione reddituale entro il 28 febbraio 2023 in modo da evitare sospensioni e indebiti; dichiarare correttamente i redditi rilevanti per le prestazioni collegate al reddito che si ha in godimento; utilizzare i servizi web dell’Istituto o richiedere l’assistenza dei soggetti abilitati convenzionati o al Contact Center; verificare il diritto a eventuali ulteriori prestazioni collegate al reddito. Inoltre, l’interattività del video permette all’utente di scoprire se può avere diritto ad altre prestazioni collegate al reddito, oltre al servizio Cedolino pensione e Cassetta postale online.

Attualmente la video guida è ancora in fase di produzione e resterà a disposizione fino al 28 febbraio 2023. I pensionati che hanno indicato nella sezione Gestione consensi di My INPS i propri contatti cellulare ed e-mail aggiornati riceveranno una e-mail o un sms di notifica, appena la video guida verrà resa disponibile nell’area My INPS (sezione notifiche).

In generale, comunque, il video sarà visualizzabile attraverso il QR code che si trova nella comunicazione cartacea di sollecito inviata a tutti i pensionati interessati alla campagna. In alternativa, sarà possibile vedere il video accedendo all’area riservata MY INPS, attraverso le credenziali CIE, SPID o CNS; oppure consultando le notifiche nelle App IO e INPS Mobile e nei servizi online Cedolino pensione e Consulente digitale delle pensioni.