DISABILITY CARD: COS’È E COME RICHIEDERLA

DISABILITY CARD: COS’È E COME RICHIEDERLA

DISABILITY CARD: COS’È E COME RICHIEDERLA

Il 23 dicembre 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che disciplina i criteri per il rilascio della Carta europea della disabilità e, in aggiunta, le modalità per la realizzazione, la distribuzione e lo sviluppo della stessa.

Il progetto dell’Unione Europea Disability Card è finalizzato all’introduzione di una tessera che permetta l’accesso alle persone con disabilità a una serie di servizi gratuiti o a costo ridotto in materia di trasporti, cultura e tempo libero sia sul territorio nazionale che negli altri Paesi dell’UE. L’obiettivo è garantire la piena inclusione delle persone con disabilità nella vita sociale e culturale delle comunità. Lo Card è uguale in tutti i Paesi aderenti che, per il momento, risultano essere 8: Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Malta, Slovenia, Romania e, naturalmente, Italia.

La Disability card sarà rilasciata dall’INPS attraverso la compilazione di un modulo di domanda online, il quale conterrà alcuni dati personali della persona con disabilità, ovvero: nome, cognome, codice fiscale, domicilio digitale della persona con disabilità o quello del suo tutore, curatore, procuratore o di altro rappresentante previsto dalla legge, indirizzo di residenza, indirizzo di spedizione, recapito telefonico. Sarà inoltre necessario allegare alla domanda telematica una foto in «formato tessera» del richiedente.

I destinatari della Carta sono i soggetti appartenenti alle categorie previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n.159 (allegato 3):

  • Invalidi civili di età compresa tra i 18 ed i 65 anni;
  • Invalidi civili minorenni;
  • Invalidi civili ultra sessanta-cinquenni;
  • Ciechi civili;
  • Sordi civili;
  • Inabili con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa (INPS);
  • Invalidi sul lavoro con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa e invalidi sul lavoro con menomazioni dell’integrità psicofisica (INAIL);
  • Disabili gravi (INPS gestione ex INPDAP);
  • Trattamenti di privilegio ordinari e di guerra;
  • Handicap.

Una volta accertato il possesso dei requisiti, la produzione della Carta verrà affidata all’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, che provvederà alla consegna presso l’indirizzo di recapito indicato nella domanda. Per i minorenni la richiesta dovrà essere presentata dal genitore o dal tutore.

Dunque, la Disability Card consentirà l’accesso agevolato a beni e/o servizi e sarà valida fino alla permanenza della condizione di disabilità e comunque non oltre dieci anni dal momento del rilascio. In ogni caso, l’INPS verificherà la correttezza delle dichiarazioni attestanti il possesso dei requisiti.

GUARDA IL VIDEO!