MIPAAF: STANZIATI 15 MILIONI PER LA PROMOZIONE DELL’AGROALIMENTARE MADE IN ITALY

MIPAAF: STANZIATI 15 MILIONI PER LA PROMOZIONE DELL’AGROALIMENTARE MADE IN ITALY

MIPAAF: STANZIATI 15 MILIONI PER LA PROMOZIONE DELL’AGROALIMENTARE MADE IN ITALY

Il MIPAAF ha stanziato 15 milioni di euro per la promozione dell’agroalimentare made in Italy, in particolare per la valorizzazione dei prodotti Dop e Igp. I consorzi di tutela potranno accedere a contributi fino 300.000 euro.

Il nuovo decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, oltre a voler promuovere e incrementare la commercializzazione dei prodotti agroalimentari contraddistinti da riconoscimento Ue, intende favorire l’informazione e la divulgazione sulle loro origini, proprietà, caratteristiche e qualità per sostenerne la promozione. Le risorse provengono direttamente dal Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura.

ASCOLTA IL PODCAST!

La firma del decreto è stata annunciata dal sottosegretario di Stato alle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, il quale ha dichiarato che tali risorse messe a disposizione del settore, serviranno a promuovere l’agroalimentare italiano e a comunicare, in modo ancora più efficace, gli elevati standard che caratterizzano i prodotti del nostro paese, soprattutto per quanto riguarda la qualità, la sostenibilità e la sicurezza alimentare.

Possono richiedere il contributo i consorzi di tutela riconosciuti e le associazioni temporanee fra i consorzi di tutela. Le risorse finanzieranno attività come: campagne di informazione, partecipazioni a fiere ed esposizioni di rilevanza nazionale e internazionale; azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità veicolate attraverso i principali mezzi di comunicazione tradizionale e i canali digitali e attività di divulgazione, informazione e formazione rivolta a operatori del settore della distribuzione e del canale HO.RE.CA.
L’importo massimo erogabile per ogni beneficiario è di 300 mila euro ed è necessario che il completamento delle attività avvenga entro 15 mesi dalla concessione del contributo.

GUARDA IL VIDEO!