TARGHE ESTERE: VACANZE A RISCHIO

Con il Decreto Sicurezza le tue vacanze in Italia possono diventare un problema, per il divieto di guidare un’auto con targa straniera

Stai pensando di tornare in vacanza in Italia dall’estero con la tua auto ma non sei iscritto all’AIRE?

Purtroppo il decreto sicurezza dello scorso dicembre ha introdotto un divieto, per chi è residente in Italia da più di sessanta giorni, di circolare con un veicolo immatricolato all’estero.

La sanzione ammonta dai 712 ai 2.848 euro, è previsto il sequestro amministrativo del veicolo fino a quando non sia reimmatricolato o fino al momento dell’esportazione definitiva.

Se non reimmatricolato o esportato entro 180 giorni, il veicolo sequestrato è sottoposto a confisca amministrativa.

Il divieto si riferisce alla circolazione e, quindi, si applica a chiunque si trovi alla guida di un veicolo immatricolato all’estero o anche semplicemente in fermata o in sosta,basta essere a bordo ed avere l’esclusiva disponibilità del mezzo in quel momento.

Lascia un commento